12 buoni motivi sul perché visitare la via Appia Antica a Roma

06 settembre

Che l'Appia Antica sia la mia zona preferita di Roma non l'ho mai nascosto, ma ora voglio cercare di convincervi che quello che penso abbia delle ragioni fondate. Ecco quindi i motivi per cui secondo me bisogna visitare l'Appia Antica in un viaggio a Roma.

visitare Appia Antica

Quando ho iniziato questo elenco non sapevo bene a quanti punti sarei arrivata. Ho iniziato a scrivere così, di getto, mettendo una dopo l'altra man mano che mi venivano in mente le ragioni per cui per me l'Appia Antica è un posto che vale assolutamente la pena conoscere.
Per coloro che l'hanno vagamente sentita nominare, la via Appia Antica si trova nel quadrante sud di Roma; parte dal bastione di Porta San Sebastiano per svilupparsi fin oltre il confine romano. Anticamente arrivava fino a Brindisi: nel IV secolo avanti Cristo era la via di accesso verso l'Oriente; oggi, il tratto meglio conservato purtroppo è ridotto ai primi 16 km ed è parte dell'area protetta del Parco Regionale dell'Appia Antica, che attraversa tre comuni: Roma, Ciampino, Marino. Del Parco fanno parte, oltre alla via Appia Antica, anche la valle della Caffarella, la Tenuta di Tor Marancia, il complesso archeologico delle Tombe di via Latina e il Parco degli Acquedotti. 3500 ettari di estensione all'interno dei quali si trovano aree archeologiche di inestimabile interesse e ampie aree verdi, dove si ha totalmente l'impressione di essere in campagna.


villa dei Quintili Appia Antica
Villa dei Quintili, via Appia Antica

Ma nozioni a parte, ecco 12 buoni motivi sul perché visitare l'Appia Antica a Roma:


  1. Innanzitutto, perché è fuori dai grandi flussi turistici ed è un'area archeologica che si può tranquillamente visitare senza stressarsi in mezzo ad altre migliaia di persone.
  2. Perché è una grande area archeologica e naturalistica ad ingresso gratuito: la maggior parte del Parco dell'Appia Antica è accessibile senza biglietti d'ingresso, comprese le due aree archeologiche del Circo di Massenzio e Capo di Bove.
  3. Perché non è solo archeologia, ma è un grande polmone verde dentro Roma, poco distante dal Circo Massimo e dalla Basilica di San Giovanni in Laterano.
  4. villa di Massenzio Appia Antica
    Circo di Massenzio
    Perché se siete tra quelle persone che si domandano “Ma il Circo Massimo come era fatto?”, ecco qui avete la possibilità di vedere gratuitamente come era fatto un circo: il Circo dell'Imperatore Massenzio è considerato il circo meglio conservato al mondo ed è servito agli archeologi come punto di riferimento per ricostruite tutti gli altri.
  5. Perché potrete letteralmente camminare sopra 2300 anni di storia: l'Appia Antica viene fatta costruire dal console Appio Claudio Cieco nel 312 avanti Cristo. Non a caso la chiamano la Regina Viarum. In alcuni tratti potrete toccare con mano (o piedi) il basolato originale.
  6. Perché lungo la via Appia Antica si possono visitare i resti di una delle ville suburbane più lussuose dell'antichità: la Villa dei Quintili, facoltosi fratelli appartenti ad una famiglia senatoria, fatti uccidere dall'imperatore Commodo per impossessarsi della splendida dimora.
  7. Perché lungo l'Appia Antica, antichità e medioevo sono una accanto all'altro, come il Castrum Caetani che inglobò il preesistente Mausoleo di Cecilia Metella, una donna romana della quale non abbiamo troppe informazioni, ma sicuramente doveva godere di ottimo prestigio vista l'imponenza della sua sepoltura.
    Castrum Caetani Appia Antica
    Castrum Caetani
  8. Per gli appassionati di architettura gotica, sappiate che solamente lungo l'Appia Antica è possibile vedere a Roma un esempio di architettura gotica cistercense,: la piccola chiesetta di San Nicola, proprio di fronte al Mausoleo di Cecilia Metella.
    chiesa san Nicola via Appia Antica
    Chiesa di San Nicola
  9. Quando ci si trova all'interno del Parco dell'Appia Antica si possono sempre fare incontri interessanti con diverse specie animali. Sta a voi, poi, rispettare il prossimo.
    caffarella parco appia antica
    Parco della Caffarella
  10. Perché la si può visitare tranquillamente a piedi o in bicicletta, prendendosi tutto il tempo che si desidera, senza correre e senza l'ansia di rispettare tabelle di marcia. Se vi trovate sull'Appia Antica si presuppone siate in vacanza o che comunque cerchiate un momento di relax: che siate locali o forestieri, siete nel posto giusto!
  11. Un altro ottimo motivo sul perché visitare l'Appia Antica, collegato al precedente, è che sarà l'occasione per fare del sano movimento, sia che si scelga di visitarla a piedi o in bicicletta. Tutto il parco è lungo ben 16 kilometri e ampio 3500 ettari!
  12. Perché da qui si può ammirare uno dei più bei tramonti romani, ve lo assicuro!
    tramonto Appia Antica
    Parco degli Acquedotti

You Might Also Like

0 commenti

Lettori fissi

Credits & Disclaimer

I contenuti presenti sul blog "ViaggiArteTurismo", dei quali è autrice la proprietaria del blog, non possono essere copiati, riprodotti, o redistribuiti perché appartenenti all'autrice stessa, salvo specifica richiesta scritta.
Tutte le fotografie e i contenuti multimediali pubblicati sono creati dall'autrice o forniti dagli uffici stampa, salvo diversa segnalazione. In caso di riconosciuta proprietà prego segnalarlo all'indirizzo email viaggiarteturismo@gmail.com.
L'utilizzo delle immagini dal blog è consentito solo tramite segnalazione del photo credit.
Copyright © Claudia Pettinari - ViaggiArteTurismo