Come diventare Guida Turistica in Emilia Romagna

17 novembre

Aspiranti guide turistiche in ascolto! Anche per voi in Emilia Romagna c'è la possibilità di ottenere l'abilitazione. Ecco qui come funziona.

guida turistica Emilia Romagna

Dopo aver visto come fare per ottenere l'abilitazione alla professione di accompagnatore turistico in Emilia Romagna, andiamo a vedere come funziona per la guida turistica.

Guida Turistica Nazionale

Prima di tutto, è doverosa una precisazione. Dal 2013 (legge 97/2013) anche la guida turistica è diventata nazionale: mentre prima chi possedeva l'abilitazione poteva esercitare la professione solamente nel territorio provinciale dove questa si è ottenuta, adesso anche la figura della guida turistica, così come già per l'accompagnatore, può operare su tutto il territorio italiano, e di conseguenza anche l'abilitazione può essere conseguita in qualsiasi regione.
La nuova legge ha provocato non poche polemiche e dibattiti a favore o contro la guida nazionale italiana, con un forte pugno duro da parte delle guide già abilitate, soprattutto nelle principali province turistiche italiane. Senza entrare in merito al dibattito, la legge parla chiaro: la guida turistica è nazionale.
Con un decreto ministeriale nel 2015 (DM 7 aprile 2015) c'è stato un tentativo di porre una limitazione, vista anche la grandissima quantità di beni culturali estesi in tutto il nostro Bel Paese: secondo il decreto anche se la guida turistica è nazionale, in alcuni siti di particolare interesse storico, artistico e archeologico, doveva essere necessaria una specifica abilitazione rilasciata dalla Regione o Provincia competente. Ma con una sentenza del TAR di febbraio 2017, e successiva sentenza del Consiglio di Stato del 1 agosto 2017, il decreto del 2015 è stato annullato, per cui l'esercizio della professione è definitivamente consentito in tutta Italia, senza nessuna limitazione, a prescindere da dove si è ottenuta l'abilitazione.

Abilitazione alla professione di Guida Turistica in Emilia Romagna

Messo in chiaro e sintetizzato – o per lo meno ci proviamo – tutto l'aspetto legislativo di questa spinosa faccenda, adesso vediamo come ottenere l'abilitazione alla professione di guida turistica in Emilia Romagna.
L'iter è simile a quello dell'accompagnatore turistico: ci sono i corsi obbligatori, e sono società accreditate dalla Regione ad occuparsi delle prove di abilitazione.
Le stesse società e cooperative (Cescot, Irecoop, Cerform, Iscom E.R., ecc) che attuano i corsi di formazione per l'accompagnatore turistico, si occupano anche della formazione per aspiranti guide turistiche.

Il diploma è sufficiente per accedere ai corsi, ma è indispensabile superare una prova di verifica abbastanza impegnativa: consiste in una prova orale in lingua (almeno una lingua straniera) per la quale è richiesto il livello C2, e una verifica sempre orale delle conoscenze storico-artistiche, enograstronomiche e produttive del territorio regionale. Superata la prova si accede al corso di 100 ore che riguarda il marketing turistico, normativa, primo soccorso e tecnica turistica.
I costi sono più o meno gli stessi dei corsi di accompagnatore turistico: dai 900 ai 1200 euro, a seconda della società o cooperativa organizzatrice.

Ma per tutti coloro che sono in possesso di laurea specialistica o laurea vecchio ordinamento in Storia dell'Arte e Archeologia, è sufficiente sottoporsi alla sola prova di verifica, senza l'obbligo di frequenza al corso.

Per partecipare basta contattare una delle società e inviare il modulo di preiscrizione dove va specificato in quale lingua straniera si vuole sostenere la prova, eventuale possesso della certificazione di laurea in Archeologia o Storia dell'Arte. Con questa preiscrizione si ha priorità nella comunicazione da parte della società, quando si raggiunge il numero minimo di partecipanti necessari all'attivazione del corso.
A questo punto si inizia a studiare e quando si ha comunicazione della data si può procedere confermando l'iscrizione pagando la quota (dai 200 ai 100 euro a seconda della società) oppure si rinuncia mantenendo la preiscrizione per una data successiva.
Anche per la guida turistica, in tutta l'Emilia Romagna sono frequenti i corsi e le prove, quindi nell'arco dell'anno si possono avere diverse possibilità in una o nell'altra provincia.

Bene, riordinate le idee, rimbocchiamoci le maniche e cominciamo a studiare per diventare guide turistiche!

You Might Also Like

0 commenti

Lettori fissi

Credits & Disclaimer

I contenuti presenti sul blog "ViaggiArteTurismo", dei quali è autrice la proprietaria del blog, non possono essere copiati, riprodotti, o redistribuiti perché appartenenti all'autrice stessa, salvo specifica richiesta scritta.
Tutte le fotografie e i contenuti multimediali pubblicati sono creati dall'autrice o forniti dagli uffici stampa, salvo diversa segnalazione. In caso di riconosciuta proprietà prego segnalarlo all'indirizzo email viaggiarteturismo@gmail.com.
L'utilizzo delle immagini dal blog è consentito solo tramite segnalazione del photo credit.
Copyright © Claudia Pettinari - ViaggiArteTurismo